La via dello sport

Lungomare S. Francesco di Paola, 74, 87027 Paola CS, Italia

Sott'acqua insieme per vedere il mare

Descrizione

Il Progetto “Poseidon” e il Gruppo Subacqueo Paolano Onlus sono un binomio inscindibile, conosciuto ormai da quasi venti anni, sia a livello locale, sia su tutto il territorio nazionale ed europeo. Il Gruppo Subacqueo Paolano è una scuola d’immersione federale, nata più di trenta anni fa ed è operativa tutto l’anno. Uno degli obiettivi del Gruppo Subacqueo Paolano Onlus è sempre stato la promozione della subacquea per persone con disabilità visive e motorie, con lo scopo di integrazione dei soggetti portatori di handicap e l’acquisizione di autonomie personali e sportive. Si è specializzato nell’insegnamento delle discipline subacquee nei confronti di adulti e bambini e già da molti anni si è ulteriormente qualificato nella formazione di istruttori subacquei e nell’insegnamento ai diversamente abili. Possiede uno staff di più di 20 istruttori, tutti specializzati in accompagnamento subacqueo per disabili, e si pregia di avere tra le sua fila anche istruttori con disabilità visive che operano attivamente, facendo corsi e lezioni ad aspiranti sommozzatori. Per conto del CONI e della FIPSAS, dal 1999, il Gruppo Subacqueo Paolano ONLUS ha dato vita, di concerto con l’Unione Italiana Ciechi e dell’IRIFOR, ad una sperimentazione sull’attività subacquea, dedicata a persone con difficoltà visive, non vedenti e ipovedenti. L’obiettivo era di portare sott’acqua tale persone, ma non solo accompagnandole, ma cercando di dare loro più competenze possibili ai fini di godere appieno di questo sport. Il successo del Progetto Poseidon è andato oltre le più rosee aspettative dei promotori ed è confluito nella realizzazione dei nuovi segnali internazionali della subacquea per diversamente abili, descritti nel nuovo manuale della Federazione in uso oggi: “Segnali tattili subacquei per allievi con disabilità visive e immersioni con scarsa visibilità”; il manuale di segnali tattili per non vedenti raccoglie, modifica alcuni segnali già esistenti e ne crea alcuni ex-novo fino a creare un codice gestuale tattile da usare durante le immersioni per permettere la comunicazione tra sommozzatori non vedenti e guide, o in caso di scarsa visibilità. Il manuale è stato realizzato grazie alla collaborazione di subacquei non vedenti ed Istruttori FIPSAS ed oggi distribuito in ogni kit per i neo sommozzatori tra il materiale didattico.                          Con l’attuazione dei progetti “Poseidon” (dedicato a persone portatrici di disabilità visive e motorie) e “Sott’Acqua Insieme per Vedere Il Mare” (dedicato a ragazzi affetti da sindrome di down), il Gruppo Subacqueo Paolano Onlus ha dato inizio ad un’attività che si è configurata come sviluppo graduale di abilità in acqua dei soggetti portatori di handicap e, successivamente, nel loro avviamento alla subacquea, puntando anche alla integrazione dei ragazzi disabili nella società e alla loro crescita sociale. L’obiettivo del Gruppo è divenuto ancora più ambizioso nell’estate del 2006, con la partecipazione ai progetti di giovani portatori di disabilità visive provenienti da altri Paesi europei. Grazie alla sperimentazione del Gruppo Subacqueo Paolano ONLUS hanno preso vita in tutta Italia corsi subacquei della FIPSAS per diversamente abili.Inoltre, sempre nel 2006, si è effettuato il I° Corso Europeo per Istruttore Diversamente Abile FIPSAS, che ha brevettato 8 giovani con disabilità visive e motorie, i primi in assoluto in Italia e per la FIPSAS. Nel 2009 l’Associazione diviene Centro d’Eccellenza Nazionale CONI-FIPSAS per allievi ed Istruttori con difficoltà visive. Nel luglio 2011, quando si svolsero rispettivamente la dodicesima e l’undicesima edizione dei campi subacquei per non vedenti e ragazzi down, raggiungendo ottimi risultati da un punto di vista tecnico, la rivista “National Geographic” dedica un lungo servizio fotografico con protagonisti gli istruttori e gli allievi “speciali” del Gruppo Subacqueo Paolano. Dal 1999, ogni anno nel mese li luglio, decine di ragazzi e adulti con disabilità visive, da tutta Italia, hanno raggiunto Paola, in provincia di Cosenza, per iniziare un percorso sportivo, spinti dalla curiosità e dalla passione per il mare. Anche tanti istruttori federali raggiungono Paola desiderosi di partecipare ai campi estivi del Progetto Poseidon, curiosi di toccare con mano i successi raggiunti e per aumentare il loro bagaglio tecnico ed umano. I progressi continui hanno permesso agli allievi con disabilità visive e motorie di approcciarsi all’ acqua in modo sempre più confidenziale, iniziare a praticare  attività subacquee, effettuare immersioni in autonomia e sicurezza,  acquisire brevetti di Sommozzatore Disabile FIPSAS  di I ° Grado ed, in alcuni casi, essere pronti a diventare Istruttore Diversamente Abile FIPSAS. Ancora oggi, in estate, Paola e il Gruppo Subacqueo Paolano sono meta di decine e decine di corsisti e sommozzatori brevettati che vogliono continuare questa esperienza e condividerla con altri, cercando di migliorarsi ad ogni immersione, ad ogni lezione. Tutti gli istruttori del Gruppo Subacqueo Paolano sono volontari, sommozzatori che condividono la passione per il mare e per il sociale, consci che la condivisione deve avere come base le stesse possibilità per tutti. Tanti ragazzi non vedenti iniziano titubanti un percorso che li vedrà affrontare sfide sempre più impegnative, riuscendo ad affermarsi sia a livello sportivo che personale. Dai primi esercizi in piscina, con le maschere e gli erogatori, si passa col tempo ad immersioni sempre più impegnative, con percorsi filoguidati per permettere ai non vedenti di “toccare e vedere” un relitto, o una parete rocciosa, in piena autonomia. I più esperti sommozzatori non vedenti sperimentano anche risalite in solitaria, sempre in piena sicurezza e sotto l’attento controllo degli istruttori. Gli Istruttori Diversamente Abili del Gruppo Subacqueo Paolano presiedono i corsi per cui sono abilitati, rivolgendosi a persone normodotate e a  diversamente abili, mettendo la loro esperienza a disposizione degli altri, coadiuvando gli altri Istruttori federali dell’Associazione, tutto a titolo volontario.

Torna a La via dello sport

Altafiumara
Scopri le Eccellenze