La via dell'archeologia

Borgia / CZ

Scolacium: tra gli antichi uliveti rivive il sogno chiamato Skylletion

Descrizione

Situato nel territorio del Comune di Borgia, in località Roccelletta, il Parco occupa un’area di 35 ettari e sorge all’ombra di un uliveto secolare.

È stato costituito nel 1982 da parte del Ministero per i Beni Culturali ed è sicuramente da annoverare tra i siti archeologici più suggestivi del meridione.

I ritrovamenti archeologici riescono a definire l'identità del posto: a partire dall'antica colonia greca di Skylletion, di cui però non è rimasto nulla; la romana Minerva Scolacium e infine l’insediamento medioevale normanno.

Il percorso di visita inizia con la chiesa abbaziale edificata tra l'XI e il XII secolo dai Normanni e utilizzata probabilmente come costruzione di difesa, da qui il nome Roccelletta. La sua struttura riesce a mantenere insieme forme, colori e stili architettonici differenti (romanico, bizantino, arabo). Ha un’unica e grande navata che vede alla sommità l’abside in tre parti, raggiungibile mediante ampie gradinate.

Lungo il percorso si snodano poi il foro, il teatro, l’anfiteatro, la necropoli, il Frantoio, museo di archeologia industriale e il Museo Archeologico, al cui interno c’è un allestimento che ripercorre la storia della città attraverso reperti che documentano la vita antica sotto ogni aspetto.

All’interno del Parco si svolge ogni anno “Armonie d’arte Festival”, con lo scopo di promuovere l’arte e lo spettacolo all’interno di un luogo dal forte significato storico.

Torna a La via dell'archeologia