La via del mito

Lauria / PZ

Il Basilisco “noli me tangere”

Fotografia di Giandomenico Ielpo

Descrizione

Il Comune di Laurìa in Provincia di Potenza, centro popoloso e più grande dell’intero versante tirrenico della Regione Basilicata, adotta come simbolo il Basilisco aggrappato ad una pianta di alloro, che ostenta il motto “noli me tangere” a significare l’intoccabilità dell’intera comunità. 

Com’è noto, il Basilisco è una creatura mitologica definita il re dei serpenti con il potere di uccidere o pietrificare con il solo sguardo. Secondo Plinio il Vecchio, il Basilisco è una creatura lunga appena 20 centimetri e pericolosissima. L’animale mitologico è l’unica figura in grado di destare effetti mortali con il solo sguardo, con un alito o con un morso. Il Basilisco viene comunemente definito re dei serpenti a causa di una macchia sulla testa che assume le sembianze di un diadema.

La leggenda del Basilisco viene citata dal Salmo 91,13 : 

super aspidem et basiliscum ambulabis et conculcabis leonem et draconem>>.

Etimologicamente significa piccolo re (Basylyskos) e simboleggia potenza ed eternità della stirpe.

Torna a La via del mito